12 consigli consigliati dai dermatologi per curare velocemente una scottatura solare

Qualsiasi drogato di bellezza lo sa: una scottatura è non una buona cosa (proprio come sdraiarsi al sole per abbronzarsi è non una buona cosa). Sappiamo che l'SPF è essenziale per proteggerci dalla dannosa esposizione al sole, il che, nel peggiore dei casi, ci mette a rischio di cancro della pelle. Ma anche il più diligente applicatore e ri-applicatore di SPF probabilmente ha perso un posto a un certo punto. Ed è allora che hai bisogno di una soluzione rapida, perché scottature molto ferito.



Ma prima, cos'è esattamente una scottatura solare e perché le otteniamo? 'La solarizzazione è una reazione infiammatoria degli strati esterni della pelle da parte dei raggi UV', spiega il dermatologo certificato da Cambridge, Massachusetts, Dott.ssa Ranella Hirsch .

Cos'è una scottatura solare?

La solarizzazione è una reazione infiammatoria degli strati esterni della pelle da parte dei raggi UV. È caratterizzato da arrossamento, desquamazione della pelle, gonfiore e vesciche. Mentre le scottature solari possono guarire, alcune cellule possono avere mutazioni che non possono essere invertite e potrebbero diventare cancerose.



“La melanina è un pigmento della pelle che protegge la pelle dai danni causati dal sole. Funziona scurendo la pelle esposta al sole non protetta. Alcune persone hanno più melanina e la loro pelle tende a diventare più scura o abbronzata, mentre altre si scottano. Ma non importa quale sia la tua pelle, sottolinea Hirsch, 'ENTRAMBI sono segni di danno cellulare alla pelle . '

“Il sole produce radiazioni ultraviolette che raggiungono la pelle e danneggiano le cellule della pelle. Ciò accade perché le radiazioni provocano cambiamenti nel DNA delle cellule della pelle, che provocano il rossore di una scottatura solare ”, spiega.

Fortunatamente, ci sono una serie di cose che puoi fare per raffreddare l'ustione e accelerare il processo di guarigione. Abbiamo parlato con alcuni dei migliori dermatologi per ottenere lo scoop su come affrontare quando sei già ustionato e come evitare che accada in futuro.

01 di 12

Allontanati immediatamente dal sole

Esci dal sole non appena vedi un'ustione e rimani fuori finché non è completamente guarita. La regola pratica, dice Hirsch, è di stare lontano dal sole finché sei ancora rosso, rosa o desquamato. 'Quando la tua pelle sta già combattendo le lesioni da scottatura solare, è molto incline ai danni del sole, questa volta più estesi', avverte Henry.

02 di 12

Raffredda la pelle

Ti consigliamo di ottenere un po 'di sollievo rinfrescante dalla tua bruciatura il prima possibile. Anche se forse lo sappiamo intuitivamente, Henry conferma che 'il freddo aiuta a lenire l'infiammazione, il dolore e l'avaro, sensazione di prurito di scottature. ' Ma assicurati di non applicare ghiaccio o impacchi di ghiaccio direttamente sulla pelle. 'Invece, avvolgere l'impacco freddo in un asciugamano o un panno spesso e limitare la sua applicazione a 15-20 minuti alla volta per evitare il congelamento', dice, aggiungendo che dovresti aspettare una o due ore prima di riapplicarlo.

Si consiglia anche una doccia fresca in quanto può 'aiutare a lavare via qualsiasi residuo di cloro o sale che potrebbe irritare maggiormente la pelle', dice, sottolineando che non dovresti, tuttavia, rimanere sotto la doccia troppo a lungo, poiché ciò può seccare pure. Infine, evita di usare qualsiasi sapone aggressivo e non strofinare, entrambi i quali, secondo Henry, tendono a causare ulteriore irritazione '.

03 di 12

Fai un bagno al latte o farina d'avena

Disegnati uno di questi ammorbidenti lenitivi per le scottature solari. Opzione uno: 'La farina d'avena finemente macinata (chiamata farina d'avena colloidale nelle farmacie) ha proprietà antinfiammatorie, rendendola efficace nel controllare l'infiammazione e il prurito associati alle scottature solari, grazie a composti chiamati avenanthramides che bloccano l'infiammazione', spiega il consiglio di New York City- dermatologo certificato Dott.ssa Michelle Henry . 'Inoltre, la farina d'avena colloidale può essere particolarmente utile per lenire quello che è noto come il prurito dell'inferno, un prurito estremamente doloroso e inesorabile che può verificarsi molto raramente pochi giorni dopo la scottatura solare.' La ciliegina sulla torta: i bagni di farina d'avena colloidale fresca aiutano anche a idratare la pelle e rinforzano la riparazione della pelle.

Bruciato e nessuna farina d'avena in vista? Non preoccuparti. Prova le parti uguali di latte e bagnomaria di Hirsch. Non hai bisogno di immergerti per ore, dice. 'Le proteine ​​del latte e l'acido lattico presenti in natura sono molto lenitivi', spiega.

04 di 12

Prendi l'ibuprofene o i FANS

Risulta che più di semplici trattamenti topici possono aiutare ad alleviare il dolore di una scottatura solare. 'Un analgesico come l'ibuprofene (Advil, Motrin) o il naprossene (Aleve) aiuta a mitigare il dolore, l'infiammazione e il rossore', dice Henry. Ma, agisci in fretta, dice: 'Prima lo prendi, più velocemente agirà per ridurre i tuoi sintomi di scottature. Quindi, prendi subito la prima dose '. Dopodiché, puoi continuare a prendere se necessario e come indicato, ma assicurati di non prenderlo senza prima aver mangiato qualcosa in quanto ciò può disturbare lo stomaco.

05 di 12

Reidratare dall'interno

Fatto: la tua pelle richiede molta più acqua quando viene scottata dal sole mentre guarisce. 'Quando la tua pelle sta combattendo i danni causati dai dannosi raggi ultravioletti, ha bisogno di un'idratazione extra per reintegrare i liquidi persi mentre eri fuori al sole', spiega Henry. Non appena ti accorgi di essere bruciato, è il momento di aumentare l'assunzione di acqua. Hirsch osserva che ci sono anche altri modi per aumentare l'idratazione al più presto. I ghiaccioli Gatorade, Pedialyte e persino Pedialyte possono aiutare a reidratarsi, e anche 'frutta e verdura cariche d'acqua come anguria e cetriolo' possono aiutare.

06 di 12

Idratare anche esternamente

Dopo la doccia, usa una crema idratante delicata per mantenere l'idratazione. Ogni volta che fai la doccia, tampona delicatamente la pelle e, mentre è ancora un po 'umida, spalma rapidamente una crema idratante delicata (come quella della linea CeraVe) per aiutare a trattenere l'umidità e aiutare con la secchezza che può andare di pari passo con le scottature solari . Per quanto possa sembrare strano, 'continua a idratare la tua pelle anche durante la fase di desquamazione delle scottature', dice Henry.

07 di 12

Indossare abiti larghi

Questo potrebbe sembrare ovvio quando hai a che fare con un'ustione, ma risparmia alla tua pelle lo spandex e prendi gli indumenti larghi. Cerca cose che non siano solo larghe ma anche “morbide, traspiranti e il più coperte possibile”, dice Henry.

08 di 12

Applica l'Aloe Vera

Le scottature solari e l'aloe sono come il burro di arachidi e la gelatina: la maggior parte di noi sa che sono una buona coppia. 'L'effetto rinfrescante del gel di questa pianta di cactus può aiutare a curare le ustioni di primo e secondo grado e accelerare la guarigione', spiega Henry. Assicurati, tuttavia, di cercare l'aloe vera pura: 'Evita tutto ciò che contiene alcol, poiché può annullare gli effetti idratanti e lenitivi di questa pianta', dice. Se sei abbastanza fortunato da avere accesso a una vera pianta di aloe, è ancora meglio!

09 di 12

Mescola idocortisone + Aquaphor

Dermatologo certificato dal consiglio di amministrazione di New York City, Dottor Morgan Rabach consiglia questa miscela adatta alle farmacie che puoi creare con le cose già nel tuo armadietto dei medicinali: Idrocortisone 1% crema mescolato con Aquaphor che, insieme, 'può lenire l'infiammazione e aiutare la pelle a sentirsi meno secca e tesa'. (Nota: questo è solo per la pelle degli adulti.)

10 di 12

Cerca prodotti con peptidi

Probabilmente hai visto i peptidi menzionati nei prodotti per la cura della pelle antietà ad alta tecnologia. Si scopre che hanno anche proprietà curative delle ferite. 'I peptidi sono piccole catene di amminoacidi che sono i mattoni delle cellule, quindi lavorano per ricostruire le cellule danneggiate', spiega. 'Sappiamo che possono anche penetrare nel derma e aiutare a stimolare la sintesi del collagene.' Rabach consiglia prodotti a base di peptidi come TNS Recovery di SkinMedica per tutti i suoi pazienti alle prese con i risultati del troppo sole. Ci piacciono anche gli ultraleggeri dell'M-61 Hydraboost Collagene + Crema Acqua Peptidica (che è un po 'meno di una pazzia).

undici di 12

Non raccogliere o sbucciare

Lascia che la tua pelle essere E cerca di non raccogliere mentre guarisce. 'Quando una scottatura solare raggiunge la sua fase di desquamazione, lascia che la pelle si sfaldi in modo naturale', dice Henry, e 'Se hai vesciche, non prenderle o farle scoppiare'. Perché? Perché 'scoppiare una vescica aumenta le possibilità di infettarla'. Se una vescica si apre da sola, Henry consiglia di pulirla con un sapone antibatterico delicato e acqua fredda, quindi sovrapporre un unguento di vaselina e coprire il sito con un cerotto sterile e antiaderente.

12 di 12

Infine, evita che le ustioni si ripetano

Assicurati di esercitare cautela prima di tornare al sole. Henry sottolinea l'importanza di 'indossare indumenti protettivi dal sole, comprese maniche lunghe, pantaloni e un cappello a tesa larga', come misura preventiva più importante contro le scottature solari. Questo dovrebbe, ovviamente, essere abbinato all'applicazione di una crema solare ad ampio spettro con un SPF elevato quando sei fuori al sole, preferibilmente SPF 30 o superiore. Ricorda di riapplicare la crema solare ogni due ore, soprattutto dopo aver nuotato o sudato!

I migliori filtri solari per il viso che vorrai davvero indossare ogni giorno

Suggerimenti Reali

Raccomandato