Voci elettorali: verifica dei fatti sulle elezioni del 2020

Il giorno delle elezioni è qui. Potremmo vedere una marea di false informazioni sul presidente Donald Trump e sul suo sfidante, l'ex vicepresidente Joe Biden. I ricercatori avvertono su immagini o video di manomissione delle schede elettorali che potrebbero essere vecchi o fuori contesto, statistiche fuorvianti sulla frode elettorale e accuse infondate di interferenze straniere.



Prima di condividere un pettegolezzo online con i tuoi amici e familiari, prenditi il ​​tempo necessario per verificarlo. Questo può essere facile come controllare da quanto tempo è stato creato un account che condivide le informazioni, confrontare l'affermazione con ciò che dicono i media affidabili, cercare online per trovare un'altra fonte o facendo una ricerca inversa delle immagini .

Oggi terremo un elenco aggiornato di affermazioni non verificate, fuorvianti e false che siamo stati in grado di sfatare. Questo elenco verrà aggiornato nel corso della giornata, quindi ricontrolla.



BuzzFeed News ha giornalisti negli Stati Uniti che ti raccontano storie affidabili sulle elezioni del 2020. Per aiutare a mantenere queste notizie libere, diventare socio .

Jane Lytvynenko @JaneLytv

Ciao! Buon giorno delle elezioni. Io e @CraigSilverman siamo alla ricerca di informazioni false, fuorvianti e non verificate. Vedi qualcosa? I miei DM sono aperti, la mia email è jane.lytvynenko@buzzfeed.com. I debunk verranno compilati nel thread e in questo post https://t.co/SpP6fItKGp

13:05 - 03 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

Come leggere questo articolo:

NON VERIFICATO : Affermazioni che non hanno prove concrete né per confermarle né per confutarle. Questo tipo di affermazione non ha fonti o prove e si basa su congetture senza alcun rapporto originale dietro di esso. Tratta questo tipo di informazioni con sano scetticismo e aspetta di vedere come si sviluppa.

INGANNEVOLE : Post che estrapolano un evento reale dal contesto, ad esempio: didascalie errate di un video o di una foto delle proteste. Ciò può includere anche immagini presentate con un'angolazione ingannevole o descrizioni che raccolgono i fatti. Evita di diffondere o interagire con questo tipo di post.

FALSO : Giornalisti o fonti attendibili con conoscenza diretta hanno contraddetto questa informazione nel verbale, o è stata confutata da prove inconfutabili. Gli esempi includono immagini o video girati in un momento o in un luogo diverso, ma presentati come affermazioni recenti e dimostrabilmente false, e siti web mascherati da organi di informazione che pubblicano informazioni non veritiere.

Verifica dei fatti da venerdì 6 novembre

  1. Un impiegato delle poste accusato di nascondere la posta è stato sorpreso con tre schede bianche per assente che non erano state consegnate agli elettori.
  2. I video di un lavoratore che compila schede bianche mostrano in realtà schede danneggiate che vengono trascritte.
  3. No, l'addetta stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany non ha cancellato i tweet recenti dal suo account della Casa Bianca.
  4. No, le schede per Trump non sono state scoperte in un cassonetto della Georgia.
  5. Le schede repubblicane sono state contate come democratiche nel Michigan, ma l'errore è stato piccolo e rapidamente corretto.
  6. Un video di una persona che compila una scheda dopo l'altra è uno scherzo di TikTok.

1. Un impiegato delle poste accusato di occultamento della posta è stato sorpreso con tre schede bianche di assenza che non erano state consegnate agli elettori.



Twitter

Il 3 novembre, l'impiegato delle poste Brandon Wilson è stato fermato al Peace Bridge, che collega New York e il Canada, dalla US Customs and Border Protection mentre tentava di entrare in Canada. Una ricerca ha scoperto oltre 800 pezzi di posta non consegnata. Wilson ha affermato che la posta apparteneva a lui e a sua madre, ma il Dipartimento di Giustizia disse non poteva tenere conto di ulteriori nomi stampati sui pezzi di posta. Wilson ha inoltre dichiarato che aveva intenzione di consegnare la posta e aveva dimenticato di restituire i pezzi di posta all'ufficio postale.

Tra la posta non consegnata c'erano tre schede non consegnate, indirizzate agli elettori di Buffalo, New York, che non sono state consegnate. Le persone che non le hanno ricevute avrebbero potuto comunque votare.

La presenza di schede non consegnate ha indotto l'account Twitter @Breaking911 spesso fuorviante a enfatizzarle nel tweet e nel titolo della storia senza chiarire quanto poche siano state trovate e che non siano al centro dell'indagine. Donald Trump Jr. e altri utenti di Twitter pro-Trump hanno diffuso il tweet, suggerendo che fosse una prova di interferenze elettorali.



Twitter

il DOJ annuncio dell'arresto di Wilson non include le accuse di interferire con le elezioni. È stato accusato di ritardo o distruzione della posta.

2. I video di un lavoratore che compila schede bianche mostrano in realtà schede danneggiate che vengono trascritte.



Twitter

Giovedì sera tardi e venerdì mattina, account pro-Trump hanno iniziato a circolare video che pretendevano di mostrare frodi elettorali in Pennsylvania. I video, presi dai livestream dello scrutinio, mostravano persone che compilavano schede bianche. I sostenitori del presidente l'hanno etichettata come frode elettorale, ma quello che stava succedendo è molto più banale: aggiustare le schede danneggiate.

Adrienne Marofsky, direttore delle pubbliche relazioni per la contea di Delaware, che confina con Filadelfia, ha detto a BuzzFeed News cosa sta realmente accadendo:

Durante l'elaborazione delle schede, un estrattore automatico apre le schede. Alcune schede sono state danneggiate dall'estrattore durante questo processo in modo tale che non è stato possibile scansionare correttamente le schede. Secondo il produttore dello scanner, Hart, la migliore pratica per gestire schede danneggiate che non possono essere scansionate è trascrivere i voti su ciascuna scheda in una scheda pulita e scansionare la scheda pulita. In conformità con tale orientamento, l'impiegato capo dell'ufficio elettorale della contea del Delaware ha incaricato il personale elettorale di trascrivere manualmente le schede danneggiate. Mentre le schede venivano trascritte, le schede originali danneggiate erano direttamente accanto alle nuove schede e osservatori bipartisan hanno assistito al processo a distanza ravvicinata. Le schede danneggiate sono state conservate.

La falsa affermazione si è diffusa a macchia d'olio sia su Facebook che su Twitter nonostante le etichette di avvertimento applicate da entrambe le società di social media. Marofsky ha affermato che questa disinformazione stava trasformando la trasparenza civica in un'arma.

Sfortunatamente, alcuni residenti hanno alterato il video e stanno facendo false accuse, che attaccano infondatamente e erroneamente l'integrità del personale elettorale e il processo completamente trasparente con cui vengono conteggiati i voti nella contea di Delaware, ha detto.

3. No, l'addetta stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany non ha cancellato i tweet recenti dal suo account della Casa Bianca.



Twitter

Le persone su Twitter contrarie a Trump stanno diffondendo una falsa voce secondo cui l'addetta stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany ha cancellato i tweet dal suo account Twitter ufficiale.

Affermano che ha cancellato i tweet a partire dal 31 ottobre. Ma in realtà, il motivo per cui non ci sono tweet è che semplicemente non stava twittando da quell'account in quei giorni. L'archivio di Wayback Machine dell'account @PressSec conferma che è rimasta in silenzio tra il 1° e il 5 novembre.

Venerdì 6 novembre, McEnany ha confermato che la voce era falsa.



Twitter

Durante lo stesso periodo di tempo, tuttavia, McEnany ha twittato sull'elezione dal suo account personale. I dipendenti del governo non dovrebbero utilizzare i canali ufficiali per l'attività della campagna. È possibile che alcune persone abbiano visto i suoi tweet personali e abbiano pensato che provenissero dall'account ufficiale della Casa Bianca.

Alcune persone hanno anche affermato che il vicepresidente Mike Pence aveva cancellato i tweet, il che è falso. Stava anche usando il suo account personale per inviare tweet della campagna.

Allo stesso modo, si è diffusa la voce che il consigliere senior della Casa Bianca Jared Kushner avesse recentemente cancellato i tweet. Come Snopes segnalati a settembre , Kushner aveva precedentemente cancellato tutti i suoi tweet tra il 2014 e il 2016.

4. No, le schede per Trump non sono state scoperte in un cassonetto della Georgia.



La bionda patriottica / Facebook

Lo sceriffo della contea di Spalding, in Georgia, ha sfatato un video che frangia siti web e le persone Su social media ha affermato di mostrare le schede di Trump gettate in un cassonetto.

Lo sceriffo Darrell Dix ha detto in a dichiarazione che il suo ufficio ha risposto a una chiamata giovedì sera sul contenuto del cassonetto. Hanno delimitato l'area e raccolto i documenti. Venerdì mattina, i deputati e un investigatore della Segreteria di Stato hanno perquisito i documenti e non hanno trovato schede.

Sono state trovate buste vuote utilizzate per spedire le schede elettorali all'ufficio elettorale. Quelle buste sono contrassegnate con 'Scrutinio'. Ognuna era stata aperta ed erano tutte vuote, ha detto Dix.

'C'è stata una grande quantità di cattive informazioni, disinformazione, voci e pettegolezzi sulla catena di eventi che si sono verificati la scorsa notte all'ufficio elettorale della contea di Spalding', ha detto, aggiungendo, 'questi sono fatti, non voci, accuse, disinformazione , o pettegolezzi.

5. I voti repubblicani sono stati contati come democratici nel Michigan, ma l'errore era piccolo e rapidamente corretto.



Twitter

In una conferenza stampa fuorviante, Laura Cox, presidente del partito repubblicano del Michigan, ha parlato di un problema tecnico che ha causato il conteggio dei voti repubblicani come democratici. Amplificata dal segretario stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany, quella conferenza stampa è diventata rapidamente virale.

Cox si riferiva a un problema tecnico nella contea di Antrim, che local le autorità hanno annunciato il 4 novembre. Dopo aver notato che i risultati non erano accurati, i voti conteggiati in modo impreciso sono stati rimossi e i voti sono stati contati di nuovo.

I totali dei voti contati dal software elettorale non corrispondevano ai nastri tabulatori stampati, su cui si basano i risultati ufficiali. Per questo motivo, i nastri tabulati stampati da ciascun distretto verranno contati manualmente e rivisti, afferma l'annuncio.

Cox non ha detto che l'errore è stato colto e corretto (con l'aiuto di agenti indipendenti) dando la falsa impressione che si trattasse di un errore diffuso. Ha detto che diverse altre contee del Michigan hanno utilizzato il software, senza offrire alcuna prova che soffrissero dello stesso problema.

6. Un video di una persona che compila una scheda dopo l'altra è uno scherzo di TikTok.



Twitter

Come il Daily Dot ha riportato , il video che ha circolato ampiamente sui social media mostrando che una scheda elettorale viene compilata dopo l'altra è falso. È nato da un account TikTok che diceva esplicitamente che si trattava di uno scherzo. Il video è stato ampiamente utilizzato come prova di frode elettorale, ma in un'intervista , il poster originale diceva che non usava schede vere.

Il video di TikTok era una satira politica che utilizzava schede di esempio che chiunque può stampare a casa, ha detto.


Verifica dei fatti da giovedì 5 novembre

  1. Un video virale mostra un operatore televisivo locale a Detroit, non un operatore di sondaggi che ruota nelle schede elettorali.
  2. Non c'è 'nessuna base' per l'affermazione che 500 schede elettorali a sostegno del presidente Trump siano state scaricate nel Michigan.
  3. Un video fuori contesto afferma falsamente che Biden ha ammesso di aver truffato gli elettori.
  4. No, il voto di una persona morta non verrà conteggiato nel Michigan.
  5. Un grafico che afferma che gli stati di oscillazione hanno più persone che votano di quante ne siano registrate ottiene ogni singolo numero sbagliato.
  6. Un osservatore della tela che sosteneva di essere stato rimosso da una sala di scrutinio a Filadelfia stava infrangendo le regole.

1. Un video virale mostra un operatore televisivo locale a Detroit, non un operatore di sondaggi che porta le schede elettorali.



Twitter

YouTuber Steven Crowder e a sito web gestito da a potente gruppo conservatore del Texas diffuso un video che secondo loro mostrava attività sospette in un seggio elettorale di Detroit. Il video mostra in realtà un cameraman TV locale con l'attrezzatura WXYZ Detroit che trasporta le ruote nel TCF Center.

WXYZ Detroit @wxyzdetroit

FACT CHECK: Un video che afferma di mostrare la frode elettorale e un carro che viene caricato fuori dal TCF Center di Detroit è in realtà il video di un fotografo WXYZ che carica la sua macchina fotografica e altri attrezzi in un carro per lavoro. MAGGIORI INFORMAZIONI: https://t.co/eqRi2Xulp2

12:45 - 05 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

Twitter

Durante un live streaming di mercoledì che ha collezionato milioni di visualizzazioni su YouTube, Crowder ha promosso il video come possibile prova di frode elettorale. Mentre veniva riprodotto il filmato del cameraman, lui e un ospite hanno ipotizzato che l'uomo stesse portando le schede da conteggiare. Quando l'uomo ha caricato una scatola su un carro, Crowder ha detto: Non potresti fidarti perché alcune schede potrebbero volare via.



Youtube

Il filmato è stato girato da Kellye SoRelle, un avvocato del Texas e membro di Lawyers for Trump, che ha affermato di essere a Detroit come osservatore repubblicano. Nel livestream di Crowder, ha detto che la scatola presa dal furgone era simile alle scatole di schede elettorali che aveva visto e che stava guardando e monitorando.

Aveva torto.

Il 'ladro di schede' era il mio fotografo, twittato Ross Jones, un giornalista di WXYZ. Stava scaricando l'attrezzatura per il nostro turno di 12 ore.

Il video è stato anche oggetto di una storia fuorviante su Texas Scorecard, un sito conservatore, che ha generato oltre 120.000 visualizzazioni su YouTube.

2. Non ci sono basi per affermare che 500 voti per corrispondenza per Trump siano stati scaricati nel Michigan.



Twitter

Una persona su Twitter sta facendo una dubbia affermazione che 500 schede pro-Trump sono state scaricate nel Michigan.

'Per quanto ne sappiamo, non ci sono basi per questa affermazione', ha detto a BuzzFeed News un portavoce del segretario di stato del Michigan. 'Non ho sentito che sia successo niente del genere dall'impiegato.'

3. Un video fuori contesto afferma falsamente che Biden ha ammesso di aver truffato gli elettori.



Instagram

Un video fuori contesto dell'apparizione di Biden nel podcast Sotto Salva l'America sta facendo di nuovo il giro dopo essere diventato virale il 24 ottobre. Secondo uno Snopes sfatato all'epoca , Biden stava effettivamente parlando di Trump.

Il video fuori contesto è stato twittato da RNC Research, amplificato da Eric Trump e alla fine citato su Twitter dal presidente.

'Il presidente degli Stati Uniti ha già dimostrato di essere disposto a mentire e manipolare il processo democratico del nostro paese per aiutarsi politicamente, motivo per cui abbiamo riunito la squadra più solida e sofisticata nella storia della campagna presidenziale per affrontare la soppressione degli elettori e combattere le frodi elettorali. potrebbe presentarsi', un portavoce della campagna di Biden ha detto a Snopes in ottobre.

4. No, il voto di una persona morta non verrà conteggiato nel Michigan.



Twitter

I video pretendono di mostrare elettori che hanno più di 100 anni che votano nel Michigan, ma sono fuorvianti.

Logicamente, un'azienda che monitora la disinformazione, segnalato che le persone mostrate nei video molto probabilmente sono parenti delle persone nate nei primi anni del 1900 e hanno ereditato i nomi dei parenti. Logicamente ha anche abbinato i nomi delle persone che hanno più di 100 anni - presenti nei video - ai loro probabili discendenti viventi.

Secondo un portavoce del segretario di stato del Michigan, anche se qualcuno ha votato per un elettore morto, quel voto non verrà conteggiato:

Le schede degli elettori deceduti vengono respinte in Michigan, anche se l'elettore ha votato per corrispondenza e poi è morto prima del giorno delle elezioni. In rare occasioni, una scheda ricevuta per un elettore vivente può essere registrata in modo tale da far sembrare che l'elettore sia morto. Ciò può essere dovuto a elettori con nomi simili, in cui la scheda viene registrata accidentalmente come votata da John Smith Sr quando è stata effettivamente votata da John Smith Jr; o a causa di date di nascita registrate in modo inesatto nel file degli elettori qualificati; ad esempio, qualcuno nato nel 1990 ha registrato accidentalmente come nato nel 1890. In tali scenari, nessuno dei non idonei ha effettivamente votato e non vi è alcun impatto sull'esito delle elezioni. Gli impiegati locali possono correggere il problema quando viene portato alla loro attenzione.

5. Un grafico che afferma che gli stati di oscillazione hanno più persone che votano di quante ne siano registrate ottiene ogni singolo numero sbagliato.



Twitter

Un grafico che affermava falsamente che gli stati chiave avevano un'affluenza compresa tra il 96% e il 125% ha sbagliato ogni numero. Ecco i numeri reali degli elettori registrati in ciascuno degli otto stati, secondo i loro segretari di stato:

6. Un osservatore della tela che sosteneva di essere stato rimosso da una sala di scrutinio a Filadelfia stava infrangendo le regole.



Twitter

Un video diffuso su Twitter mostra un uomo che afferma di essere un democratico registrato e un osservatore della tela che accusa i funzionari elettorali di Filadelfia di impedirgli di osservare il conteggio dei voti. Ha detto che è stato ingiustamente rimosso dalla sala di scrutinio in Pennsylvania e costretto a stare lontano. Il senatore del Texas Ted Cruz ha ritwittato il video, scrivendo falsamente che i sindaci democratici stanno sfidando la legge.

Infatti, un testimone oculare e un funzionario cittadino hanno dichiarato a BuzzFeed News che l'uomo è stato allontanato dopo aver infranto le regole che vietano le riprese all'interno.

Secondo Lauren Vidas, un avvocato di diritto elettorale e osservatore nella stanza, l'uomo era una delle due persone che filmavano all'interno della stanza, il che è contro le regole. Gli scrutatori non si sono tirati indietro, non so nemmeno se l'hanno notato, ha detto.

Un portavoce dell'ufficio del commissario cittadino, responsabile della gestione delle elezioni, ha confermato che l'uomo ha infranto le regole.

È stato allontanato dalla stanza dalla sicurezza dopo aver rifiutato di interrompere l'assunzione di foto nell'area dell'osservatore, ha detto il portavoce Kevin Feeley. Gli è stato detto più volte che doveva fermarsi, ci sono cartelli in più punti che dicono 'non sono consentite foto' e ha ignorato tutto.

Vidas ha detto che all'altra persona che ha scattato le foto è stato chiesto di eliminarle e, una volta fatto, gli è stato permesso di rimanere. L'uomo nel video ha rifiutato e gli è stato chiesto di andarsene. Vidas ha anche affermato che sembrava che l'uomo avesse un'identificazione repubblicana nonostante affermasse di essere un democratico.

Era lui che cercava di proposito di creare una scena, ha detto Vidas. Le uniche persone che pensano che sia una situazione sono le persone che la ripetono sui social media.


Verifica dei fatti da mercoledì 4 novembre

  1. È fuorviante dire che le schede sono state magicamente trovate nel Michigan, dove si contano ancora le schede per corrispondenza.
  2. No, il Wisconsin non ha ricevuto più voti delle persone registrate per votare.
  3. Sì, puoi usare un pennarello per compilare una scheda elettorale in Arizona.
  4. Sì, alcune contee hanno sospeso il conteggio dei voti durante la notte. No, non è sospetto.
  5. ABC News non ha ritirato una chiamata che ha dato lo stato dell'Arizona a Joe Biden.
  6. L'addetto stampa della Casa Bianca e il figlio del presidente mentono sulla vittoria in Pennsylvania.
  7. Un video che afferma di mostrare qualcuno che brucia le schede di Trump è ovviamente falso.
  8. Il presidente degli Stati Uniti sta mentendo sulla vittoria in Pennsylvania.
  9. Un falso account Associated Press sta twittando risultati elettorali falsi.
  10. Il New York Times non ha ritirato una chiamata che ha dato lo stato dell'Arizona a Joe Biden.
  11. Un giornalista del Wall Street Journal ha calcolato male l'affluenza alle urne in Wisconsin.

1. È fuorviante dire che le schede sono state magicamente trovate nel Michigan, dove si trovano le schede per corrispondenza ancora in fase di conteggio.



Twitter

I tweet, come quello sopra, che affermano che i voti venivano magicamente contati sono fuorvianti. I voti per corrispondenza dello stato sono ancora in fase di conteggio e i funzionari chiedono pazienza al pubblico, Lo riporta la Detroit Free Press .

L'afflusso di 138.339 voti Biden citati in alcuni tweet è stato il risultato di un errore di dati, secondo un portavoce di Decision Desk HQ, un servizio di analisi e dati elettorali.

È stato un semplice errore di un file creato dallo stato che abbiamo ingerito, ha affermato la società in una nota. 'DDHQ non corregge/modifica/regola alcun file fornito dallo stato. Lo stato ha notato l'errore e ha prodotto un conteggio aggiornato. Questo accade nelle sere elettorali e ci aspettiamo che altri tabulatori di voti in MI abbiano riscontrato questo errore e corretto in tempo reale come abbiamo fatto noi.'

Lo stato è in gran parte democratico e si prevede che i voti per corrispondenza saranno più generalmente favorevoli a Biden, secondo il Detroit Free Press . Puoi vedere gli ultimi risultati del Michigan qui.

2. No, il Wisconsin non ha ricevuto più voti delle persone registrate per votare.



Twitter

Secondo la Commissione elettorale del Wisconsin , c'erano 3.684.726 elettori nello stato a partire dal 1 novembre. Il numero totale di voti conteggiati alle 11:30 ET era 3.288.771, il che significa che c'erano esattamente 395.955 elettori registrati in più rispetto ai voti espressi.

3. Sì, puoi usare un pennarello per compilare una scheda elettorale in Arizona.

Dipartimento elettorale della contea di Maricopa @MaricopaVota

Sapevi che usiamo gli Sharpies nei centri di voto in modo che l'inchiostro non sbava mentre le schede vengono contate in loco? Le nuove colonne di offset sulle schede elettorali significano che lo spurgo non influirà sul tuo voto! Trova un luogo prima della chiusura delle urne alle 19:00. oggi su https://t.co/8YEmXbWyRL.

20:49 - 03 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

Twitter

Alcuni sostenitori del presidente affermano falsamente sui social media che gli sono stati dati degli Sharpy per votare nei seggi elettorali dell'Arizona, portando i loro voti a essere invalidati. La cospirazione ha persino generato un proprio hashtag, #Sharpiegate.



Twitter

Non è chiaro da dove abbia avuto origine questa falsità, ma i funzionari dell'Arizona hanno confermato che verranno conteggiate le schede compilate con Sharpies.

4. Sì, alcune contee hanno sospeso il conteggio dei voti durante la notte. No, non è sospetto.



Twitter

Funzionari in alcune contee della Pennsylvania, del Nevada e della Georgia in pausa martedì sera tardi e ha ripreso a contare mercoledì mattina. La ragione? Per dare un po' di riposo ai sondaggisti.

Ma le decisioni di mettere in pausa alcuni conteggi dei voti hanno suscitato post virali su Twitter che hanno falsamente confuso la rottura con la frode, sostenendo che i democratici stavano interrompendo il conteggio per generare voti fraudolenti per l'ex vicepresidente Joe Biden.

Poiché gli Stati Uniti non hanno un'autorità elettorale nazionale, le decisioni di far dormire i lavoratori dei sondaggi sono state diverse a seconda del luogo, con alcune località che continuano a lavorare 24 ore su 24.

Non ci sono prove di diffuse irregolarità elettorali e il conteggio dei voti continua come previsto.

5. No, ABC News non ha ritrattato la sua previsione che Joe Biden avrebbe vinto l'Arizona.



Twitter

Il podcaster Pro-Trump Graham Allen ha falsamente affermato su Twitter che ABC News ha ritrattato la sua chiamata secondo cui Biden aveva vinto l'Arizona. In effetti, ABC News non aveva assegnato lo stato a nessuno dei due candidati quando Graham ha twittato nel primo pomeriggio di mercoledì.

Questo è ciò che mappa elettorale dell'agenzia di stampa sembrava:



ABC News

Allen ha poi cancellato il suo tweet.

Segnalato dal mediatore che la falsa affermazione ha avuto origine nel programma radiofonico di Rush Limbaugh. Questo è quello che ha detto:

Ho bisogno di più di una fonte su questo. Ho appena sentito che ABC News ha portato in Arizona Joe Biden. Ho appena trovato questo. Non ho abbastanza tempo per fare ricerche da solo, quindi ho assegnato qualcuno a cui provare. OK, quindi l'hanno portato via. L'ABC lo ha portato via da Biden. Non è che l'abbiano dato a Trump; è solo che è ancora indeciso. Beh, almeno l'hanno portato via.

6. L'addetto stampa della Casa Bianca e il figlio del presidente mentono sulla vittoria in Pennsylvania.



Twitter

I funzionari delle elezioni statali non hanno ancora certificato il risultato. A partire da mercoledì pomeriggio, c'erano ancora migliaia di schede da conteggiare.

Sia Twitter che Facebook hanno applicato etichette di avvertimento ai post che affermavano. Fonti ufficiali potrebbero non aver chiamato la gara quando questo è stato twittato, ha detto l'etichetta Twitter.

I risultati finali potrebbero essere diversi dal conteggio dei voti iniziali, poiché il conteggio delle schede continuerà per giorni o settimane dopo la chiusura delle urne, si legge sull'etichetta su Facebook.

7. Un video virale non mostra qualcuno che brucia 80 voti Trump.



Twitter/Schermata

Un video che affermava di mostrare qualcuno che metteva 80 voti per Trump in un sacchetto di plastica e dava loro fuoco si è diffuso rapidamente su Twitter. È anche falso. Twitter ha sospeso almeno un account che ha pubblicato il video, che è stato ritwittato da Eric Trump e altri influencer pro-Trump.

In realtà, i 'voti' bruciati erano schede campione, secondo una dichiarazione di un funzionario elettorale a Virginia Beach, Virginia.

Il video sembra essere stato prima condiviso da un account anonimo mercoledì mattina presto, che in seguito ha twittato di non avere idea di dove sia stato girato il video e ha affermato di vivere in Inghilterra.

Il sito di destra Gateway Pundit lo ha citato in un articolo, pur riconoscendo che nessuna delle persone che hanno twittato il video sembra sapere da dove provenga il video per confermarne l'autenticità.

8. Il presidente degli Stati Uniti sta mentendo sulla vittoria in Pennsylvania.



Twitter

Nel tardo pomeriggio di mercoledì, Trump ha mentito sulla vittoria dello stato di battaglia della Pennsylvania su Twitter e ha ripetuto la disinformazione sulle schede votate segretamente. Twitter ha applicato un'etichetta di avviso a entrambi i tweet. La prima etichetta ha avvertito che i risultati non sono stati ancora chiamati; il secondo ha detto, il contenuto condiviso in questo Tweet è contestato e potrebbe essere fuorviante su un'elezione o altro processo civico.

9. Un falso account Associated Press sta twittando risultati elettorali falsi.



Twitter

Twitter ha sospeso l'account nel tardo pomeriggio di mercoledì.

10. Il New York Times non ha ritirato una chiamata che ha dato lo stato dell'Arizona a Biden.



Twitter

Il presidente del Partito Repubblicano dell'Arizona ha diffuso informazioni false. Ma il New York Times non ha ritrattato la sua chiamata e continua a dire che Biden vincerà l'Arizona.

11. Un giornalista del Wall Street Journal ha calcolato male l'affluenza alle urne nel Wisconsin.



Twitter

Un editorialista del Wall Street Journal ha interpretato male come calcolare l'affluenza alle urne, portandola a sollevare preoccupazioni fuorvianti sui risultati in Wisconsin. Kimberley Strassel ha twittato che l'affluenza alle urne è stata dell'89%, il che ha detto che non era fattibile. Tuttavia, il suo calcolo era sbagliato.

James Surowiecki @JamesSurowiecki

Incredibile. Kimberley Strassel del Wall Street Journal ha presentato un'elaborata teoria della cospirazione sulla frode elettorale del Wisconsin perché non capisce che negli Stati Uniti l'affluenza alle urne significa quale percentuale di elettori idonei - non registrati - ha votato. https://t.co/wsCsZzlrGd

23:33 - 04 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

Twitter

L'affluenza è calcolata in base agli aventi diritto, non agli elettori registrati. Ciò significa che l'affluenza è stata in realtà di circa il 71%, come ha riferito il Milwaukee Journal Sentinel . Ciò è in linea con le aspettative di affluenza nello stato e in tutto il paese, e non è motivo di preoccupazione.


Verifica dei fatti dal giorno delle elezioni, 3 novembre

  1. No, gli elettori non hanno ricevuto schede già compilate con le quali votare.
  2. Un ex capo dell'intelligence statunitense ha condiviso una foto fuorviante di Joe Biden senza maschera.
  3. No, i manifesti elettorali non sono stati appesi a meno di 10 piedi da un seggio elettorale a Filadelfia.
  4. Un video che mostra a un osservatore di sondaggi a cui è stato impedito di accedere a un luogo di votazione manca di contesto chiave.
  5. George W. Bush non ha appoggiato Joe Biden.
  6. No, un sostenitore di Trump non stava bloccando l'accesso a un sondaggio nel New Jersey.
  7. I manifestanti di Black Lives Matter non hanno bloccato un seggio elettorale nella Carolina del Nord.
  8. No, un addetto ai sondaggi della Pennsylvania non ha buttato via i voti di Trump.
  9. Questi pallet di mattoni non sono sospetti e non hanno nulla a che fare con l'elezione.
  10. Affidati ai risultati elettorali ufficiali ed evita di fidarti di account non verificati che non citano fonti.
  11. Sì, una donna democratica ha davvero chiesto a un osservatore di sondaggi di Filadelfia di andarsene, ma si sbagliava e l'osservatore del sondaggio non se ne è mai andato.

1. No, gli elettori non hanno ricevuto schede già compilate con le quali votare.



Twitter/Schermata

Uno screenshot di quella che sembrava essere una scheda elettorale precompilata è circolata ampiamente durante il fine settimana ed è stata ritwittata da Eric Trump, il figlio del presidente, a 4,3 milioni di follower su Twitter. Anche se sembrava nefasto, in un'intervista con FactCheck.org , un funzionario del consiglio elettorale di New York ha risolto il mistero.

Si è scoperto che l'elettore ha ricevuto una scheda bianca, l'ha compilata e l'ha spedita accidentalmente a se stesso, ricevendola al proprio indirizzo. I funzionari sono stati in grado di capire cosa è successo perché l'ID dell'elettore era chiaramente visibile nella foto.

Consiglio delle Elezioni di New York @BOENYC

@jakejakeny Questo è il colmo dell'irresponsabilità per continuare a fare queste false affermazioni. Abbiamo comunicato direttamente con l'elettore in questione, che ha ricevuto una scheda per corrispondenza in BIANCO. Questo è semplicemente falso!

22:49 - 30 ottobre 2020 rispondere Retweet Preferito

Questo è il colmo dell'irresponsabilità per continuare a fare queste false affermazioni al Consiglio delle Elezioni di New York twittato .

La stampa locale ha coperto la falsità, che si è diffusa ampiamente sui social media, dove l'immagine decontestualizzata ha ricevuto migliaia di Mi piace, condivisioni e commenti. Twitter e Facebook hanno entrambi etichettato l'affermazione come fuorviante.

2. Un ex capo dell'intelligence statunitense ha condiviso una foto fuorviante di Joe Biden senza maschera.



Twitter/Schermata

Richard Grenell, un sostenitore di Trump ed ex direttore ad interim dell'intelligence nazionale, ha affermato falsamente che una foto di un Joe Biden senza maschera mostrava che l'ex vicepresidente non seguiva il suo stesso consiglio di indossare una maschera durante la pandemia. La foto infatti è stata scattata prima della pandemia, nel novembre 2019, come chiarito da la didascalia sulla rivista Vogue dove originariamente correva.



Twitter/Schermata

Come giornalista della CNN Andrew Kaczynski notato , il tweet fuorviante è stato diffuso anche dal commentatore conservatore Mark Levin, ottenendo oltre 50.000 like e retweet aggiuntivi.

3. No, i manifesti elettorali non sono stati appesi a meno di 10 piedi da un seggio elettorale a Filadelfia.



Twitter

Secondo l'ufficio del procuratore distrettuale della città, le immagini che pretendono di mostrare manifesti elettorali entro 10 piedi da un seggio elettorale, cosa non consentita, sono 'deliberatamente fuorvianti'.

In una e-mail a BuzzFeed News, un portavoce dell'ufficio ha confermato che i tweet sono falsi e ha indicato il regole elettorali a Filadelfia.

'Ciò che è descritto in quel tweet è disinformazione', ha detto. 'Devo notare che non abbiamo ricevuto lamentele riguardo a ciò che è stato affermato su quella posizione.'

Filadelfia DAO @filadao

I membri della nostra task force elettorale hanno indagato su questa accusa. Questo seggio elettorale si trova in una stanza interna e il cartello in questione si trova a più di 10 piedi da esso. Questo tweet è deliberatamente ingannevole. #PhillyVotes #Election2020 https://t.co/szKgxoigVm

15:15 - 03 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

Twitter

La falsità è stata pubblicata da un giornalista dell'outlet conservatore Newsmax e amplificata da un membro dello staff della Casa Bianca. Le foto si sono poi diffuse su Facebook e Instagram.

4. Un video che mostra a un osservatore di sondaggi l'impossibilità di accedere a un luogo di votazione manca di contesto chiave.



Twitter/Schermata

Secondo un membro dello staff dell'ufficio dei commissari della città di Filadelfia, la situazione rappresentata nel video è realmente accaduta, ma c'è dell'altro oltre a ciò che viene mostrato.

'È stato un errore onesto', ha detto il portavoce Kevin Feeley in una telefonata.

L'osservatore del sondaggio aveva un reparto diverso da quello indicato sul suo certificato, ha detto Feeley, e il lavoratore ha interpretato male la legge e non gli ha permesso di entrare. Una versione precedente della legge diceva che gli osservatori dovevano essere assegnati a reparti specifici.

Secondo Feeley, dopo che l'errore è stato realizzato, è stato corretto. Questa persona è stata autorizzata a entrare ed è lì ora, ha detto.

Un portavoce dell'ufficio del procuratore distrettuale ha anche affermato: La nostra task force elettorale non ha ricevuto alcun reclamo che corrisponda a quanto descritto o presunto in quel tweet.

5. No, l'ex presidente George W. Bush non ha appoggiato Joe Biden.



Twitter

Una persona su Twitter ha diffuso la falsa affermazione che l'ex presidente George W. Bush ha sostenuto Joe Biden.

Mentre centinaia di ex funzionari dell'amministrazione Bush hanno appoggiato l'ex vicepresidente, un portavoce di Bush detto in precedenza il 43° presidente si è ritirato dalla politica presidenziale e non ha indicato come voterà.

Le notizie del mattino di Dallas segnalato il 2 novembre che l'ex presidente non avrebbe rivelato come ha votato in queste elezioni.



Twitter

L'account @mankindtracer, nel frattempo, ha cercato di diffondere la falsa affermazione twittandola su account di alto profilo.

6. No, un sostenitore di Trump non stava bloccando un seggio elettorale nel New Jersey.



Twitter

Il dipartimento di polizia di Clifton ha detto 'non è corretto', quando gli è stato chiesto del reclamo.

'Ho appena parlato al telefono con il manager della città, e ha detto che hanno controllato e non c'è nessuno lì', ha detto un portavoce del consiglio elettorale della contea di Passaic.

7. I manifestanti di Black Lives Matter non hanno bloccato un seggio elettorale nella Carolina del Nord.



Twitter

Un account Twitter, @unclesamsnation, ha falsamente affermato che i manifestanti di Black Lives Matter stavano 'bloccando i sondaggi' nella Carolina del Nord. Il video utilizzato nel tweet è stato girato il 31 ottobre e mostrava la polizia di Graham, nella Carolina del Nord, reagendo in modo aggressivo a una marcia locale alle urne . Il gruppo ha tenuto una manifestazione per incoraggiare le persone a votare, ma è stato loro impedito di concludere la marcia pianificata verso un luogo di voto anticipato.

Il tweet è stato poi cancellato.

8. No, un addetto ai sondaggi della Pennsylvania non ha buttato via i voti di Trump.



Instagram

Una persona su Instagram ha diffuso la falsa affermazione di aver buttato oltre un centinaio di schede per Trump mentre lavorava in un seggio elettorale in Pennsylvania.

Non è uno dei nostri addetti ai sondaggi e non c'è nessuno con quel nome registrato per votare a Erie, Pennsylvania, Amy Dalessandro, una coordinatrice elettorale presso il seggio elettorale del tribunale della contea di Erie, detto Davey Alba, giornalista del New York Times.

9. Questi pallet di mattoni non sono sospetti e non hanno nulla a che fare con l'elezione.



Twitter

Questa foto mostra pallet di mattoni su un marciapiede in quello che una persona su Twitter ha detto essere Chicago. Ha anche affermato che i mattoni sono apparsi misteriosamente.

Non c'è niente di misterioso nei mattoni. Come riportato da Mikael Thalen in un thread Twitter dettagliato , i mattoni sono stati utilizzati per costruire un muro del patio per un vicino ristorante. Thalen ha anche stabilito che la foto era vecchia e che i mattoni non erano più sul marciapiede.

Il tweet fuorviante ha attirato l'attenzione perché ha evocato le affermazioni sui mattoni che si sono diffusi durante le proteste dopo che la polizia ha ucciso George Floyd e Breonna Taylor. All'epoca, BuzzFeed News ha indagato su più di 15 affermazioni secondo cui i mattoni venivano deliberatamente posizionati vicino alle proteste come un modo per istigare il caos. In ogni esempio, c'era una spiegazione ragionevole per i mattoni.



Facebook

Facebook

Questo è anche il caso di un altro post del giorno delle elezioni sui mattoni. Una persona su Facebook ha condiviso immagini di pallet di mattoni a Detroit e ha affermato che potrebbero essere usati nelle rivolte. La stampa libera di Detroit segnalato che i mattoni venivano usati per costruire un muro.

10. Molte fonti, come quella qui sotto, stanno facendo speculazioni non verificabili sul risultato di stasera. Affidati ai risultati elettorali ufficiali ed evita di fidarti di account che non citano fonti.



Twitter

Gli esperti si aspettano che la disinformazione online includa risultati falsi. Puoi vedere risultati genuini non appena arrivano qui.

11. Sì, una donna democratica ha davvero chiesto a un osservatore di sondaggi di Filadelfia di andarsene, anche se si sbagliava e l'osservatore del sondaggio non se ne è mai andato.



Twitter

Un video che mostra un alterco verbale in un seggio elettorale in Pennsylvania in cui un funzionario democratico locale ha chiesto a un osservatore repubblicano di andarsene è autentico, hanno confermato i funzionari a BuzzFeed News.

Ma c'è di più nella storia.

Kevin Feeley, un portavoce dei commissari della città di Filadelfia, ha affermato che l'osservatore del sondaggio nel video non ha mai lasciato il seggio elettorale e che l'alterco è stato il risultato di un malinteso.

Feeley ha detto a BuzzFeed News che il suo ufficio ha inviato un alto funzionario elettorale statale al seggio elettorale per indagare. Hanno scoperto che la donna nel video aveva frainteso i nuovi regolamenti, che ora consentono agli osservatori dei sondaggi di rimanere per tutta la durata dei sondaggi aperti.

Non è così che ha funzionato in passato, ha detto Feeley.

Tim Young @TimRunsHisMouth

Oh guarda! Una commissione democratica nel nord di Filadelfia che indossa una maschera di Biden non lascia entrare in un seggio elettori repubblicani certificati ... Finisce con 'quella regola non vale la pena di essere seguita' quando qualcuno dice che dovrebbe essere permesso loro di entrare.

15:34 - 03 novembre 2020 rispondere Retweet Preferito

È emersa anche una preoccupazione per il coronavirus, ha detto Feeley, perché il seggio elettorale si trovava in una residenza per anziani. Una volta chiarita la situazione, il democratico si è scusato.

Mi dispiace che le sia successo, ha aggiunto Feeley. Non dovrebbe succedere a nessuno.

Alla fine, l'osservatore repubblicano è rimasto e in seguito è stato raggiunto da uno del Partito Democratico.

Otillia Steadman ha contribuito a raccontare questa storia.

Se hai un suggerimento per le notizie, vorremmo avere tue notizie. Contattaci tramite uno dei nostri canali della linea di punta .

Altro su questo

  • Ha votato per posta in Alabama. Una disordinata rissa in tribunale l'ha costretta ad andare di persona per assicurarsi che contasse.Zoe Tillman 3 novembre 2020
  • Decine di sostenitori di Trump hanno 'teso un'imboscata' a un autobus della campagna di Biden che guidava su un'autostrada del TexasTasneem Nashrulla 1 novembre 2020
  • Quest'anno solo arrivare alle urne è un grosso problema per molti elettoriJulia Reinstein 1 novembre 2020

Suggerimenti Reali

Raccomandato